Economic news

23/04/2021 - StarNews – Usa, ad aprile la stima flash del Pmi manifatturiero a 60,6 punti da 59,1 di marzo

Negli Usa, il Pmi manifatturiero elaborato da Markit Economics, nella stima flash di aprile, si attesta a 60,6 punti da 59,1 di marzo.

Si consolida, pertanto, ampiamente sopra la soglia dei 50 punti, oltre la quale indica una crescita dell'attività manifatturiera.

Il sottoindice della produzione manifatturiera sale a 57,2 punti da 55,6 di marzo. Si rafforza anche il settore dei servizi, con il relativo Pmi a 63,1 punti da 60,4. Di conseguenza, l'indice composito si attesta a 62,2 punti da 59,7.

“L'economia degli Stati Uniti – commenta Chris Williamson, capo economista Markit – sta registrando un buon inizio di secondo quarto dell’anno. La domanda è stata sostenuta dall’allentamento delle restrizioni anticovid, dai progressi impressionanti della campagna vaccinale, da aspettative più ottimistiche e dalle misure di stimolo. La ripresa è ampia. Il settore dei servizi è in crescita al tasso più veloce registrato da quasi 12 anni di storia dell'indagine. I produttori hanno segnalato una delle espansioni più forti viste negli ultimi sette anni, mentre le fabbriche erano ancora ostacolate da ritardi della catena di approvvigionamento senza precedenti e da un forte rincaro dei prezzi”.

“Il peggioramento della situazione delle scorte – aggiunge Williamson - è motivo di preoccupazione per le prospettive future, soprattutto in relazione ai prezzi. Le scorte necessitano di un'accelerazione per allinearsi alla domanda. Ma con ritardi record della catena di approvvigionamento, che determinano un aumento degli arretrati di lavoro mai visti in oltre sette anni, le aziende sembrano faticare ad aumentare la capacità produttiva nel breve termine".


Invia per E-mail stampa facebook Più Share on Google+ Share on LinkedIn