Economic news

21/05/2021 - StarNews – Usa, a maggio stima flash del Pmi composito al massimo della serie, a 68,1 punti da 63,5 di aprile

Negli Usa, il Pmi composito di maggio, nella stima flash, sale al massimo della serie, a 68,1 punti da 63,5 di aprile.

Il dato, pubblicato da Markit, resta ampiamente oltre la soglia dei 50 punti, che fa da spartiacque tra espansione e contrazione dell’attività.

La voce della produzione accelera a 58,1 da 57,2 di aprile. L’indice del manifatturiero sale a 61,5 punti da 60,5 del mese precedente (altro record per la serie), mentre quello dei servizi si rafforza a 70,1 punti da 64,7 di aprile.

“L'economia statunitense – ha commentato Chris Williamson, capo economista di Ihs Markit - a maggio ha visto un'accelerazione record, grazie alle riaperture dell'economia favorite dall’allentamento delle restrizioni anti-covid. Il settore dei servizi, in particolare, ha registrato un progresso impressionante, che ha ampiamente bruciato tutti i record precedenti, accompagnato da un'altra solida espansione della produzione manifatturiera”.

“La crescita sarebbe stata ancora più forte – precisa Williamson - se non ci fosse stato per le imprese il limite della carenza di offerta e della difficoltà a coprire i posti vacanti. Con le aziende ottimiste circa le prospettive, gli arretrati degli ordini sono in forte espansione e la domanda continua a salire sia nel mercato interno che in quelli di esportazione, il che accredita una forte crescita economica per tutta l'estate”.

“L'indagine di maggio, tuttavia, – conclude l’economista - porta anche ulteriori preoccupazioni per l'inflazione. I prezzi di vendita medi per merci e servizi stanno aumentando con tassi senza precedenti, il che favorirà una maggiore inflazione al consumo nei prossimi mesi".


Invia per E-mail stampa facebook Più Share on Google+ Share on LinkedIn